Polizza auto temporanea, come si attiva

Polizza auto temporanea, come si attiva

mondopolizze.it

 

 

Mai sentito parlare delle polizze auto temporanee?

Generalmente quando ci si accosta a questo tipo di polizze è perché c’è la necessità di dover utilizzare il veicolo solo per pochi giorni o settimane all’anno.  Per venire incontro agli automobilisti dunque, e soprattutto alle loro tasche, diverse compagnie hanno iniziato a proporre assicurazioni provvisorie, vale a dire polizze auto temporanee, che possono essere assicurazioni mensili, semestrali, o addirittura giornaliere.

In questi casi però fare attenzione alle franchigie con le quali la compagnia si tutela nel caso di mancato rispetto dei termini contrattuali, perché in caso di mancato rispetto di queste condizioni, la compagnia assicuratrice potrà rivalersi sul cliente applicando franchigie anche molto salate.

La polizza mensile:

Un prodotto assicurativo molto utile a chi ha la necessità di assicurare il proprio veicolo per un arco di tempo ridotto, non superiore ad un mese solare. In questo caso, bisogna prestare attenzione, perchè nel momento in cui si stipula la polizza, bisogna leggere bene condizioni e clausole del contratto, verificando tutte le coperture che questa offre. Ricordiamo che un’assicurazione mensile non corrisponde mai ad un dodicesimo della polizza annuale perché il risparmio consiste proprio nel fatto di poterla stipulare per un periodo limitato.

La polizza 5 giorni:

Per esigenze di pochi giorni, esiste la polizza temporanea a cinque giorni, chiaramente con regolare contratto. Ogni compagnia applica le proprie condizioni. Alcune, nei cinque giorni offrono la copertura Rc anche all’estero ed in tutti i paesi elencati nella carta verde della Comunità europea; il veicolo da assicurare inoltre può avere anche una targa estera e possono essere assicurati sia ciclomotori 50 cc, che moto, auto sino a furgoni 35 q.li, ossia tutto quello che può essere guidato con la patente A e B.

Per firmare la polizza serve il libretto di circolazione (anche una copia ma che sia in regola con tutte le revisioni), un documento di identità e il codice fiscale; non è necessario essere l’intestatario del veicolo ma si deve essere persona fisica.

La polizza giornaliera:

Utilizzate il veicolo solo nei week end? Bene, la polizza auto giornaliera è quello che fa per voi. Anche in questo caso, però, è bene considerare e leggere attentamente le condizioni di copertura e le modalità offerte dal contratto, perché in caso di sforamento si potrebbero pagare costose penali. Nel contratto è possibile stabilire quanti giorni all’anno o al mese o alla settimana si intende utilizzare l’auto e pagare solo per il periodo pattuito.

Costo:

Una polizza auto temporanea può costare 10 euro al giorno. Chiaramente dipende da variabili fisse come l’età del conducente, la zona in cui questi vive e gli anni di vita del veicolo. Alcune compagnie assicurative potranno anche prendere in considerazione il “curriculum” del guidatore: multe, contravvenzioni ed eventuali incidenti potranno allora pesare sulla cifra finale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *