MOTO, SOSPENSIONE ASSICURATIVA FINO AL 31 LUGLIO

MOTO, SOSPENSIONE ASSICURATIVA FINO AL 31 LUGLIO

mondopolizze.it

Moto, un nuovo emendamento approvato in senato
che consentirebbe lo stop della copertura assicurativa fino al 31 luglio
. Ovviamente ci sono comunque dei vincoli da rispettare.

Abbiamo già parlato per questa emergenza, della possibilità di sospendere la polizza assicurativa auto.

Bene è finalmente giunta una buona notizia anche riguardo le polizze moto.

Bisogna però chiarire fin da subito alcuni aspetti a riguardo. Come evidenziato dagli esperti del settore, non tutti potranno approfittare della norma né avere un beneficio tangibile da questa opportunità. In particolare questo provvedimento potrà essere applicato solo a coloro che hanno la possibilità di parcheggiare il veicolo in un’area privata e non a chi la tiene in sosta su strada pubblica (ricordiamo che i trasgressori rischiano sanzioni pecuniarie fino a 3.396 euro). 

Attualmente molte compagnie assicurative hanno già da se provveduto in qualche modo ad arginare il problema, offrendo ai clienti la possibilità di sospendere la copertura RC anche per chi non ha sottoscritto uno specifico contratto.

L’emendamento indica esplicitamente che le società assicuratrici non possono applicare penali o oneri di qualsiasi tipo ai richiedenti, ma comunque, all’atto della richiesta di sospensione, se non diversamente indicato da future modifiche, la compagnia potrebbe far valere l’opzione già prevista dal contratto assicurativo, e non quella gratuita introdotta dall’emendamento, con annessi gli eventuali costi accessori qualora presenti. Ciò, com’è chiaro, potrebbe rendere la sospensione non così conveniente dal punto di vista economico.

Attualmente però non sono stati chiariti inoltre alcuni aspetti tecnici che riguarda le modalità di sospensione. Né sappiamo quante volte si potrà sospendere la polizza, se vi sarà un periodo minimo di sospensione e in che modalità di potrà procedere a fare richiesta alla compagnia assicurativa.

Altro paletto che risulta nell’emendamento è che l’eventuale sospensione dell’assicurazione sarà valida solo per la RC obbligatoria, nella quale non rientrano eventuali coperture accessorie come furto e incendio. Ma anche in questo caso, la decisione spetterà alle singole compagnie, che potrebbero di contro decidere di consentire lo stop “completo” comprensivo delle garanzie accessorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *